• Home  /
  • Medicina   /
  • La dieta vegetariana o vegana sono una scelta sana per i tuoi figli?

La dieta vegetariana o vegana sono una scelta sana per i tuoi figli?

Secondo dati Eurispes, nel 2016 i vegetariani in Italia erano circa il 7% della popolazione e gli italiani che seguivano una dieta vegana erano l’1%, entrambi numeri in crescita rispetto al 2015, e le motivazioni addotte riguardavano sia il benessere che la tutela di animali e ambiente.

Diversi studi scientifici dimostrano che iniziare a seguire una dieta vegetariana o vegana può avere ripercussioni positive sul benessere complessivo dell’organismo, infatti smettere di mangiare la carne in favore di alimenti vegetali aiuterebbe a mantenersi in salute.
Bisogna chiedersi, tuttavia, se ciò che vale anche per i bambini, che si trovano in una fase in cui corpo e mente si stanno ancora sviluppando. Infatti, il cervello di un neonato è grande solo un quarto di quello di un adulto e nei primi tre anni di vita cresce fino a raggiungere l’80% della dimensione adulta, la crescita del cervello prosegue poi fino ai dieci anni di età e lo sviluppo del corpo ancora più a lungo. Come si fa quindi a essere certi che l’alimentazione vegetariana o vegana diano al corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno in questa delicata fase della vita?

Cosa si intende per dieta vegetariana o vegana?
Chiariamo, innanzitutto, cosa significa essere vegetariani o vegani e le diverse sfumature esistenti:
– I vegetariani classici eliminano dalla loro dieta le carni animali, quindi ad esempio manzo, pollo, tacchino, maiale e i diversi tipi di pesce e crostacei.
– Esistono delle varianti più flessibili, ad esempio la dieta semi-vegetariana (detta anche flexitarian), che è orientata verso l’esclusione della carne, ma prevede il consumo occasionale di questo alimento.
– La dieta latto-ovo-vegetariana che include latticini e uova.
– La dieta vegana, che è la variante più rigida, in quanto esclude qualsiasi tipo di cibo di derivazione animale, comprese uova, latticini e miele.

La dieta vegetariana o quella vegana sono salutari anche per un bambino?
Debra Nessel, Dietologa del Torrance Memorial Medical Center in California, sostiene che le persone che seguono una dieta vegetariana o vegana sono più in salute di quelle che mangiano carne. Eliminando la carne dalla dieta, il corpo assume meno grassi saturi e colesterolo, viceversa, aumenta l’apporto di fibre all’organismo. Tuttavia, l’abbandono di una dieta che includa la carne, può privare il bambino di alcuni nutrienti fondamentali.

Ad esempio, bisognerebbe tenere sotto controllo l’adeguato apporto dei seguenti nutrienti nella dieta del bambino:
Proteine. I bambini hanno bisogno di sviluppare e nutrire muscoli, organi e sistema immunitario. La dieta latto-ovo-vegetariana può fornire all’organismo le proteine grazie all’inclusione di uova e prodotti caseari. Se invece si segue una dieta vegana si possono ricavare le proteine da alimenti vegetali come piselli, fagioli, lenticchie, frutta secca, semi e cereali integrali.
Vitamina B-12. La salute dei nervi e delle cellule del sangue dipende da questa vitamina. I vegetariani e i vegani possono trovarla nei cereali fortificati (arricchiti di vitamine e sali minerali) e in alimenti sostitutivi della carne, come il tofu e il tempeh.
Zinco. Una carenza di zinco può rallentare la crescita del bambino e compromettere il suo sistema immunitario. Prodotti lievitati come il pane sono una fonte, facilmente reperibile e amata dai bambini, di questo nutriente.
Ferro. I globuli rossi hanno bisogno del ferro per trasportare l’ossigeno nel corpo. Per fornire al bambino questo fondamentale nutriente, si possono introdurre nella dieta i cereali arricchiti col ferro, gli spinaci, i fagioli e le lenticchie.
Calcio. Questo minerale è basilare per fortificare le ossa e i denti. Bisogna cercare cibi con contenuto aggiunto di calcio come i cereali, il succo d’arancia e il latte di soia. Poiché le ossa crescono velocemente durante l’adolescenza e molti ragazzi di questa età tendono ad avere carenze di calcio, il pediatra potrebbe suggerire degli integratori.

Vegetariano o vegano non sono sinonimi di salutare
“Le patatine in busta sono tecnicamente degli alimenti vegetariani e vegani. Quello che conta, quindi, è la qualità del cibo assunto nella propria dieta.” Ha commentato Lori Zanini, Dietologo che esercita a Los Angeles.

I bambini durante la crescita hanno bisogno di calorie
Molti cibi vegetariani o vegani sono poveri di grassi e ricchi di fibre. Sebbene questo possa essere un beneficio per gli adulti, che stanno cercando di mantenere sotto controllo il peso, non è ideale per i bambini, il cui organismo si sta ancora sviluppando. La cosa migliore è quindi chiedere ad uno specialista in nutrizione e alimentazione di aiutarvi a creare una dieta sana e bilanciata per vostro figlio.

Qual è dunque il verdetto?
Seguire una dieta vegetariana o vegana può essere una scelta salutare per vostro figlio, a patto che possa impegnarsi ad avere un’alimentazione varia e comprensiva di verdura, legumifrutta, frutta secca e cereali integrali.
Ricorda, infine, che non occorre essere per forza rigidi, si possono ottenere i benefici di una dieta vegetariana o vegana anche semplicemente consumando più cibi vegetali ad ogni pasto, come ha puntualizzato Alissa Rumsey, portavoce dell’Accademia Americana di Nutrizione e Dietologia.

Leave a comment